Marco Alberti

Marco Alberti

Life drawing, disegni di vita: ecco come Alberti definisce le proprie opere. Quando si ha a che fare con la realtà non è possibile mentire e per rappresentarla nel suo rigore, quanto nella sua complessità, bisogna entrarvi dentro, attraversarla, e, solo dopo averne acquisito esperienza, esprimerla: dipingere è un’esperienza ontologica dunque. Il volto si fa qui protagonista poiché è forse l’elemento anatomico primo, il più caratterizzante l’umanità. Sono istanti di vita rubati e poi raccontati allo spettatore, senza mai dunque perdere di vista l’obbiettivo finale: non restituire una realtà sterile, piatta, “fotografica”, ma una realtà poetica, evocativa, fatta di memoria ed emozioni e proprio per questo ancora più vera del vero.
Francesca Gualandi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi